Non è mai troppo tardi per conquistarla

Rose speciali per San Valentino

Rose per San Valentino

San Valentino è la buona occasione per riscopre la poesia dei fiori che hanno incantato i più grandi scrittori di sempre da Shakespeare a Wilde, da Eco a Antoine de Saint-Exupéry. Ruba il cuore a chi ami con la bellezza classica di un fiore senza tempo.

San Valentino e il fiore dell’amore.

Secondo un antico racconto, un giorno San Valentino udì una coppia di innamorati discutere. Trovandosi nel suo giardino, raccolse una rosa e amorevolmente si avvicinò ai due. Affidò il delicato fiore alla coppia chiedendo loro di tenerlo entrambi per lo stelo e di fare attenzione alle spine. L’amore non è forse un bocciolo perfetto a cui si arriva solo evitando di scoraggiarsi ad ogni spina incontrata? Collaborando affinché le dita dell’altro non si ferissero, i due giovani ritrovarono l’armonia e pregarono il Signore di aiutarli a mantenerla per sempre. Qualche tempo dopo chiesero a Valentino di benedire la loro unione. Quando i due si sposarono la loro storia si diffuse rapidamente e molte altre coppie decisero di andare in pellegrinaggio dall’ormai Vescovo di Terni. Tuttavia l’evento più eclatante che ha fatto di San Valentino il patrono degli innamorati si crede sia stato il suo aver aver unito in matrimonio un legionario romano con una cristiana. Questa vicenda, infatti, fu causa della sua condanna alla pena capitale e della sua decapitazione avvenuta il 14 febbraio del 273. Si pensa inoltre che la celebrazione del santo fu incoraggiata dalla Chiesa per far decadere i feseggiamenti dei “Lupercalia” romani (riti pagani dedicati alla fertilità che avevano luogo il 15 febbraio). Fu così che, nel 496 d.C., papa Gelasio I decise di anticipare le celebrazioni dedicate all’amore ad un giorno prima facendole coincidere con le commemorazioni del santo. Così facendo riuscì ad ottenere il festeggiamento di una sola ricorrenza di maggiore rispettabilità cristiana. Oggi il 14 febbraio è diventata la giornata del romanticismo per eccellenza, ma sei sicuro di conoscere tutte le curiosità in merito?

A San Valentino dillo con una, dieci, cento,mille rose!

Se è vero che i fiori parlano, le roseparlano d’amore e, ponendo particolare attenzione nella scelta di colore e numero, potresti rendere il tuo messaggio chiaro e diretto più di una dichiarazione in ginocchio. Ad oggi, si conoscono circa 3000 varietà di rose e ad ogni sfumatura e colore viene associato un significato diverso. Le rose rosse “parlano” d’amor”, questo si sa, ma si può celebrare un’intensa passione con quelle rosso fuoco o un amore eterno con quelle color porpora. Le rose arancioni comunicano energia, mentre le gialle gelosia, le rose bianche sono convenzionalmente collegate alla purezza e all’innocenza; le rose rosa, invece, indicano felicità e ammirazione. Anche il numero di rose regalate ha un significato preciso: 1 rosa è il simbolo dell’amore a prima vista, 2 segnano l’inizio dell’innamoramento, 3 celebrano il primo mese di fidanzamento. 6 rose indicano la mancanza della persona a cui le si regalano, mentre 9 la volontà che il legame duri per sempre. Il 10 è un’espressione di perfezione, mentre 12 rose comunicano la volontà che sia per sempre. 13 sono per un’amicizia eterna, 18 per porre le proprie scuse, 20 sono per affermare la sincerità dei propri sentimenti. 25 rose sono usate per congratularsi con qualcuno, mentre 3 dozzine sono il numero perfetto per esprimere un amore folle. E allora cosa aspetti, scegli colore e numero e ruba il cuore a chi ami!