Nascita, sviluppo e prospettive future dell’aromaterapia4 minuti di lettura

Per chi ama il profumo della lavanda, del pino o dell’eucalipto deve sapere che sono essenza utilizzate anche nell’aromaterapia, ma non servono solo per profumare l’ambiente della vostra casa ma anche aiuta a calmare e un supporto per la salute e il nostro benessere del corpo.

  • Che cos’è l’aromaterapia?
  • Come funziona l’aromaterapia e come ottenere gli oli essenziali
  • Altri utilizzi dell’aromaterapia
  • L’aromaterapia per la propria salute
  • I rischi dell’aromaterapia

Che cosa è l’aromaterapia?

L’aromaterapia fa parte della fitoterapia che sfrutta l‘utilizzo degli oli essenziali per aiutare a calmare e curare diversi tipi di disturbi, per esempio il mal di testa oppure attenuare il raffreddore.

Ma quale’è la sua storia? L’aromaterapia veniva utilizzata dagli Egizi, dai Greci e Romani, utilizzavano gli oli essenziali come profumo per il corpo oppure per creare degli unguenti.

Inoltre il chimico francese Gattefossè, che aveva inventato il termine aromaterapia, scoprì che l’olio di lavanda aiuta ad alleviare i dolori derivati dalle scottature.

Insomma come potete dedurre le assenze che vengono utilizzate sono prodotte da estratti da piante di tipi diversi perciò ogni olio essenziale ha caratteristiche e benefici diversi.

L’obiettivo dell’aromaterapia è quello di donare alla persona uno stato di benessere sia con il proprio corpo si con la propria mente, per questo motivo è considerata una disciplina olistica.

Come funziona l’aromaterapia e come ottenere gli oli essenziali

Per prima cosa gli oli essenziali si ottengono con la distillazione, che fu inventata dall’alchimista Avicenna e il primo olio essenziale su cui lavorò fu l’olio di rosa, per questo si creò la famosa acqua alle rose.

Il vero effetto dell’armaterapia si ottiene per via aerea, perciò grazie il profumo degli oli essenziali che si possono mettere sui vestiti oppure nella vostra casa ma non solo ma anche utilizzato attraverso massaggi per il corpo.

Bisogna sapere che gli oli si diffondono più velocemente nell’acqua in ebollizione, perciò basta aggiungere tra quattro a sei gocce di oli nell’acqua, che dovrà essere almeno 1/4 di litro; vedrete la differenza e sentirete dopo qualche ore il profumo dell’olio essenziale nella vostra stanza.

Invece se si vuole utilizzare sul proprio corpo basterà aggiungere qualche goccia alla vostra crema o a un olio neutro e mischiare, di conseguenza potrete applicarlo sul proprio corpo anche per alleviare dolori muscolari o delle infiammazioni.

Altri utilizzi dell’aromaterapia

Abbiamo visto che si può utilizzare insieme a un crema da mettere direttamente sul corpo oppure vi aerea, come profumazione, ma esistono altri modi per esempio nell’acqua nella vasca da bagno oppure sotto la doccia.

Alcuni oli essenziali hanno delle proprietà tonificanti e rilassanti e possono essere sfruttati anche nell’acqua mentre si fa la doccia.

Se usate la vasca da bagno basterà aggiungere nell’acqua dieci gocce di olio essenziale , invece per la doccia basterà aggiungere un paio di gocce di olio sulla spugna.

Esiste anche l’aromaterapia per via orale, basterà aggiungere tra le due e tre gocce di olio essenziale in un bicchiere di acqua e in questo modo lo potrete utilizzare come collutorio per dinsinfiammare disturbi come afte, mal di gola oppure gengiviti.

L’olio essenziale al limone è quello più consigliato perché ha delle forte proprietà battericida.

L’aromaterapia e l propria salute

L’aromaterapia può essere utilizzata anche per la guarigione, per esempio l’influenza.

Il timo, la menta piperita e il rosmarino hanno tutte proprietà anti-influenza, il timo per esempio contrasta anche la tosse o la bronchite, combatte l’asma e aiuta ad aumentare le difese immunitarie del corpo; il rosmarino contrasta debolezza e disturbi intestinali; invece la menta piperita combatte le punture d’insetti e mal di testa.

Ma quali sono gli oli essenziali per combattere lo stress?

L’aromaterapia può aiutare a ridurre lo stress grazie alla camomilla, allevia anche dolori muscolari; il basilico contro la stanchezza e stress ed infine il limone un utile antibatterico.

I rischi dell’aromaterapia

Anche se si può associare l’aromaterapia al naturale e puro non possiamo escludere a dei rischi, per esempio può causare delle reazioni allergiche oppure delle irritazioni cutanee, e può avere delle controindicazione per l’utilizzo orale degli oli essenziali in gravidanza.

Per questo bisogna fare molta attenzione anche se sono prodotti puramente naturali e chiedere il parere da parte del proprio medico di fiducia in modo da evitare particolari disturbi.

Ma non bisogna dimenticare i benefici dell’aromaterapia come un semplice olio essenziale possa aiutare ad alleviare infiammazioni od altri tipi di disturbi, ma anche è uno dei tanti modi per rilassare il proprio corpo e la propria mente!

In conclusione l’aromaterapia fa parte della fitoterapia quindi appartiene alle medicine alternative, sfruttando l’utilizzo degli oli essenziali si riuscirà a ottenere uno stato di benessere sia fisico che mentale, ma sempre facendo molta attenzione e non utilizzare oli che potrebbero irritare il corpo.

ofertas flores mas vendidas