Piante da interni. Quali piante puliscono l’aria di casa?3 minuti di lettura

Piante da interni

Hai mai sentito l’antica leggenda secondo cui tenere delle piante in camera è dannoso per la salute? 

Non devi crederci!

Oltre a dare vita a qualsiasi angolo della casa, le piante sono ideali per pulire e filtrare l’aria impura generata dal fumo di sigaretta, dagli elettrodomestici o dall’inquinamento ambientale. 

In uno studio condotto nel 1989, la stessa NASA ha dimostrato che determinate piante da interni migliorano la qualità dell’aria nelle camere, liberandole da elementi organici nocivi come il tricloroetilene, il benzene e l’ammoniaca (tra gli altri).

In questo articolo ti mostriamo alcune delle migliori piante da interni per purificare l’aria che respiri in casa. 

Le vorremmo tutte!

Orchidea

Piante da interni

Nota anche come il fiore della gioventù, l’orchidea è perfetta per pulire l’ambiente dallo xilene, un solvente che in genere si trova nelle vernici. 

Secondo la tradizione cinese, le orchidee, se vengono curate e seguite adeguatamente, possono portare buona energia e prosperità ai membri della famiglia , e ciò non richiede un grosso impegno! 

Cure: come quasi a tutte le piante da interni, alle orchidee non piacciono le temperature estreme. Tuttavia, questa pianta è caratterizzata dal fatto di essere particolarmente facile da mantenere: ha bisogno solo di luce indiretta e di essere immersa in acqua una volta alla settimana (per poi lasciarla scolare). Contraccambierà mantenendosi stupenda per molto tempo.

Bromelia

Piante da interni

Questa fantastica pianta tropicale si adatta senza problemi agli ambienti interni, dal momento che è abituata a crescere in luoghi inospitali come le rocce. 

Oltre a dare un tocco esotico e colorato alla casa, gli scienziati dell’Università Statale di New York a Oswego hanno constatato che la bromelia può assorbire più dell’80% dei composti nocivi presenti nell’ambiente… mica uno scherzo!

Cure: la bromelia non richiede troppe cure per essere felice e rallegrare la tua casa. Collocala in un luogo luminoso (anche se non con luce diretta) e annaffiala una volta alla settimana versando l’acqua nel calice. Se segui queste semplici indicazioni, il suo fiore durerà fino a 6 mesi. 

Anthurium

READ  Storia e personaggi del presepe napoletano

Piante da interni

Questa pianta è una delle migliori da tenere su qualsiasi scrivania in ufficio, dal momento che regola l’umidità dell’aria e la riempie di vapore di acqua purificata. 

Elabora anche le sostanze nocive come lo xilene e il toluene, trasformandoli in componenti non dannosi per l’organismo.

Cure: il tuo anthurium sarà perfetto in una zona calda della casa, ma senza luce diretta. Puoi annaffiarlo quando vedi che la terra è asciutta. È molto importante non annaffiarlo eccessivamente. Potrebbe perdere le foglie!

Sansevieria

Piante da interni

Chi ha detto che non si può dormire vicino alle piante? La Sansevieria, nota anche come pianta del serpente o lingua di suocera, è ottima da tenere in camera, dal momento che emette ossigeno durante tutta la notte e rinfresca l’ambiente. Inoltre, è molto bella ed è facile da inserire in qualsiasi spazio.

Cure: la sansevieria è una scelta ideale per iniziare a conoscere il mondo delle piante. Resiste a temperatura sia alte che basse, e basta annaffiarla una volta al mese. Per questo è nota come “la pianta immortale”!

Giglio della pace

Piante da interni

Il suo colore verde intenso e i suoi splendidi fiori bianchi fanno del giglio della pace un elemento decorativo squisitamente elegante. Inoltre, questa pianta ci aiuta anche ad eliminare l’eccesso di umidità e i componenti che inquinano l’aria che respiriamo in casa. 

Cure: il giglio della pace si può mantenere bene con poca acqua e poca luce, anche se è meglio allontanarlo dalle correnti d’aria. Sarà più che felice ad una temperatura di circa 18 °C.

Hai una di queste piante in casa? Come la curi? 

Raccontacelo!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •