COME CURARE L’ORCHIDEA QUANDO CADONO I FIORI?4 minuti di lettura

L’orchidea phalaenopsis è una pianta davvero speciale per via dei suoi bellissimi e graziosi fiori. Ed è altrettanto delicata. Ma con la dovuta cura ci regalerà i suoi meravigliosi fiori a lungo termine.

Nella maggior parte dei casi, l’orchiedea è una pianta da fiore decorativa, che riceviamo o offriamo in regalo in occasioni speciali. Ed è perciò che spesso ci trova impreparati. E dopo la fioritura la domanda è: come curare l’orchidea quando cadono i fiori?

Tagliare lo stelo del fiore? Tutto o parzialmente? In questo articolo ti sveliamo:

  • Come tagliare lo stelo dell’orchidea,
  • Come stimolare la crescita dei nuovi fiori
  • Come annaffiare l’orchidea

COME TAGLIARE LO STELLO DELL’ORCHIDEA?

Anche in questo campo gli esperti hanno diverse opinioni. Vediamo:

  • I gambi delle orchidee devono essere completamente rimossi dopo la fioritura.

Questo incanalerà l’energia della pianta verso lo sviluppo delle              radici. In questo modo avrai una pianta vigorosa, con grandi                  possibilità per una nuova ricca fioritura. Lo svantaggio                            principale è che devi aspettare molto tempo la fioritura, da pochi            mesi a un anno.

  • Tagliare parzialmente, lasciare 2 nodi dalla base alla cima

Mantenendo 2 nodi, è probabile che uno di essi formi un nuovo            gambo di fiore. Per una nuova fioritura dovrai aspettare circa                due o tre mesi. Gli svantaggi di questo taglio sono due: in primo             luogo, è possibile che il nuovo stelo non si formi in nodi e, se si             forma, sarà meno vigoroso e i fiori ancor di meno.

READ  TIPI DI FIORI

 

  • Le aste delle orchidee non si tagliano affatto, mantenendo tutti i nodi.

Lo svantaggio è estetico: se non appare un nuovo stelo, la                    pianta sembra incustodita. Altrimenti, i vantaggi e gli                              svantaggi sono gli stessi del caso precedente. Come                            curare l’orchidea quando cadono i fiori non è                                    l’unica domanda che gli amanti delle orchiedee pongono agli                esperti. La seguente è una di queste.

COME STIMOLARE LA CRESCITA DEI NUOVI FIORI?

Non sono di certo un segreto ma in pochi sanno che quello che stimola la crescita dei nuovi fiori sono:

  • L’umidità adeguata. Leggi sotto.
  • Aiutate il fiore con concime adatto, tranne che in inverno.
  • La luce stimola la fioritura ma attenzione a non esporre la pianta ai raggi diretti del sole.
  • La differenza di temperatura (5-10 °C) tra notte e giorno stimola la fioritura. Se non trovate un posto adatto a queste condizioni, mettete l’orchidea per qualche giorno in un posto buio e umido poi rimettete la pianta al suo posto.
  • Il vaso della pianta deve permettere l’ingresso dell’aria. Esistono vasi apposta per le orchidee.

COME ANNAFFIARE L’ORCHIDEA?

Dal desiderio di prendersi cura delle piante decorative il più possibile, le persone spesso le innaffiano eccessivamente, manifestando così il loro amore per loro.

READ  Fiori d’autunno: che tipo di fiori regalare

La maggior parte delle situazioni in cui siamo chiamati a dare un aiuto specializzato a una pianta decorativa che non va bene è dovuta all’eccesso di irrigazione (circa il 70% dei casi), all’estremo opposto sono le piante che i proprietari hanno dimenticato di acqua.

È estremamente pericoloso dare troppa acqua alle orchidee Phalaenopsis, mettiamo in pericolo la salute della bella pianta.

La troppa acqua, impedisce all’ossigeno di entrare nelle radici. Inoltre, quando esponiamo le radici all’acqua in eccesso, queste marciranno e non saranno più in grado di assorbire né i nutrienti né l’acqua.

I primi segni visibili per noi, che indicano che abbiamo versato troppa acqua, sono le foglie che alla fine ingialliscono. La parte buona è che se hai fatto questo errore c’è la possibilità di salvare l’orchidea Phalaenopsis, ma solo se ha radici non potenziate.

Hai dato troppa acqua alla tua orchidea? Ecco come rivitalizzarla.

Come curare l’orchidea quando i fiori cadono. E quando cadono le foglie?!

I passi da fare per rivitalizzare un’orchidea Phalaenopsis eccessivamente annaffiata:

  1. Posizionare delicatamente il vaso su un lato e rimuovere le radici, quindi pulire il compost.
  2. Disinfettare le forbici poi analizza le radici e taglia quelli marci.
  3. Drenare l’acqua dal sottovaso e lava entrambi i contenitori. Asciuga.
  4. In un contenitore (possibilmente un setaccio), mescola il terreno speciale per orchidee con acqua di rubinetto. Accertarsi inoltre che l’acqua in eccesso fuoriesca dal contenitore.
  5. Riempi i primi 3 cm dal fondo del vaso con terreno umido e poi posiziona la pianta nel vaso. Quindi aggiungi il compost sulle radici.
  6. Metti l’orchidea al suo solito posto. D’ora in poi, innaffia la pianta solo quando il terreno nei primi strati (3-6 cm) è asciutto
READ  La guida completa alla scelta dei fiori per ogni occasione

Speriamo che le indicazioni dei nostri esperti siano state di aiuto.Se desideri ulteriori informazioni non esitare a contattarci. Inoltre, se devi fare un regalo o spedire una confezione, sul nostro sito troverai delle bellissime orchiedee.

ofertas flores mas vendidas

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •