Le 5 tipologie più comuni di fiori blu4 minuti di lettura

I fiori blu sono da sempre piante con una colorazione così particolare da essere ricercati dagli amanti della natura e della bellezza calma e serena e da molti anni ormai gli esperti botanici hanno trovato il modo di tingere con questo colore così apprezzato piante che in natura non presenterebbero questa sfumatura cromatica.

Se vogliamo quindi acquistare un prodotto totalmente naturale e che possa venire classificato veramente come fiore blu dobbiamo saper muoverci bene all’interno di un vivaio e conoscere le varie tipologie di piante che ci verranno presentate.

In questo articolo andremo a trattare dei 5 fiori più comuni che offrono una colorazione blu in natura:

  • orchidea blu
  • fiordaliso
  • nontiscordardime
  • genziana
  • ortensia

Orchidea blu: qual’è la qualità che permette di ottenere il blu naturale?

L’orchidea è un bellissimo fiore molto facile da coltivare che spesso fa bella figura sui davanzali e nei giardini di città e campagna, ma attenzione: l’unica varietà di orchidea che permette di ottenere un colore blu sin dalla nascita è il genere Vanda e bisogna stare molto attenti ad assicurarsi che l’esemplare che andiamo ad acquistare sia di questa varietà.

Se invece non ci interessa del colore naturale della pianta e vogliamo solamente un’orchidea blu allora possiamo anche indirizzarci verso la varietà che si chiama Phalaenopsis, la quale diventa di colore blu attraverso un processo di tintura artificiale.

READ  La malva: una pianta facile da coltivare e da essiccare

Fiordaliso, un fiore delicato e molto profumato

Il fiordaliso è probabilmente la prima pianta che torna alla mente non appena si parla di fiori blu ed è molto amata dai compratori per il suo aroma dolce e delicato.

Questo fiore fa parte della stessa famiglia della calendula e del girasole e raggiunge l’impressionante altezza di 90 cm, questo se trattato con le dovute cure quali un’abbondante somministrazione di luce naturale e acqua fresca.

Il fiordaliso inoltre necessita di essere conservato in un ambiente con un clima mite e al riparo da eventuali correnti d’aria, per cui è meglio conservarlo all’interno di una serra durante le stagioni fredde.

Genziana, una pianta robusta ma in via d’estinzione

La Genziana (o Genzianella che dir si voglia) è una pianta spontanea che cresce negli ambienti boschivi al riparo da luce forte e agenti atmosferici troppo severi.

Questa bellissima pianta presenta un color blu elettrico molto intenso e che ha sempre catturato l’attenzione degli amanti dei fiori.

La genziana è oggi una pianta protetta che non può essere colta in natura a causa della sua progressiva estinzione, ma in vivaio e in serre apposite è possibile trovare esemplari coltivati in ambiente artificiale o ibridi che replicano perfettamente in colore dei petali di questa pianta e che sono molto semplici da coltivare grazie alla loro innata robustezza.

Le Ortensie: come ottenere petali di colore blu?

L’ortensia è un tipo di pianta che sviluppa un gruppo di fiori che cresce a forma di palla> e che per questo viene molto apprezzata come elemento di costruzione all’interno di composizioni floreali.

Queste belle piante possono essere coltivate sia in vaso in appartamento che all’interno di un giardino, direttamente interrate nel manto erboso.

READ  Consiglio per mantenere fresco il vostro mazzo di fiori

Il loro colore varia a seconda del pH del terreno in cui vengono piantate: per ottenere una tonalità che sia compresa nelle sfumature del blu e dell’azzurro la terra dove si trova l’ortensia ha bisogno di essere concimata con un composto acido, mentre un composto di tipo basico tingerà i petali dell’ortensia di un bel colore rosso intenso.

Nontiscordar di me: una pianta dal nome curioso

Il Nontiscordardime (nome scientifico Myosotis selvatico) è una pianta che appartiene alla famiglie delle Boraginaceae ed è originaria dell’Europa (anche se ora si può trovare sparsa in tutto il mondo).

Questo fiore perenne sboccia e rimane aperto sia in primavera che in estate e vanta un a bellissima sfumatura di blu che da sempre lo rende uno dei più apprezzati del panorama botanico tradizionale.

Inoltre la sua incredibile resistenza agli agenti atmosferici e la capacità di adattamento ad ogni tipo di terreno lo rendono una pianta molto facile da coltivare e curare.

In conclusione di questo articolo vi diamo qualche consiglio utile per acquistare una bella pianta di colore blu:

  • Assicuratevi sempre che il fiore che andrete a comprare abbia una colorazione blu naturale e non artificiale (come nel caso dell’ortensia);
  • Acquistate le vostre piante in vivai certificati che forniscono una documentazione dettagliata per quanto riguarda la loro provenienza e metodo di coltivazione;
  • Informatevi sui requisiti di ogni pianta che decidete di coltivare: alcuni fiori come le ortensie devono necessariamente essere coltivate in terreni con determinati pH per poter acquistare un bel colore blu;

Prima di raccogliere o estirpare piante selvatiche perché vi interessa la loro sfumatura blu assicuratevi che esse non siano in via d’estinzione e quindi viga un divieto sulla loro raccolta o distruzione anche accidentale.

READ  Tutti i fiori per chiedere scusa

Una pianta blu donerà ai vostri spazi verdi un’aria ordinata e vi permetterà di godere in ogni momento della combinazione profumo di fiori e colore tranquillizzante.

ofertas flores mas vendidas
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •