Realizzare un piccolo giardino roccioso4 minuti di lettura

Un giardino roccioso viene definito dagli intenditori del settore come una piccola opera a meta fra arte e fai da te, ci vogliono infatti un po’ di nozioni dell’uno e dall’altro per creare un giardino bello alla vista.

Ma entriamo più nello specifico e vediamo come si può realizzare, indicando il

  • periodo;
  • le rocce e le pietre;
  • il terreno;
  • le piante

Periodo

Cosa dobbiamo sapere se vogliamo realizzare il nostro giardino roccioso o giardino Zen?, beh in primis dobbiamo sapere se c ‘è un periodo in cui la sua realizzazione sarà migliore, il periodo c’è , e come ci suggeriscono tutti i siti che se ne occupano, la primavera è senza dubbio il momento migliore, perchè da marzo a maggio la reperibilità delle piante che ci servono sarà molto più facile che farlo in altri periodi (nulla ci vieta di iniziare a prepararlo con le rocce e poi inserire le painte in un secondo momento),oltre alla reperibilità delle piante , il periodo è il migliore anche dal punto di vista climatico , delle temperature per lavorarci.

Rocce e pietre

Okey, il periodo l’abbiamo individuato,da ma da dove parto?, dal terreno? dalle rocce?, la risposta è dalle rocce, infatti dobbiamo pensare che la scelta delle rocce o pietre che si andranno ad inserire non avranno soltanto una funzione estetica ma avranno una funzione strutturale poichè saranno i sostegni naturali alle piante che vorremmo andarvi ad inserire, e avranno anche una funzione (specie quelle più grandi) di contenimento del terreno stesso. Quindi ogni roccia va bene su ogni terreno? No, se il vostro substrato sarà di tipo cedevole meglio una roccia più grande e contenitiva, per terreni morbidi e friabili invece è consigliabile utilizzare della ghiaia o pietruzze che funzioneranno da contenitori in caso di piogge e conseguenti dilatamenti del terreno sottostante.

READ  Alcuni esempi di fiori commestibili

I tipi di pietre che possiamo trovare in quasi tutti i Garden Center sono ciottoli, lastre, pietre per muretti, granulati , monoliti, ghiaia e tanto altro per ogni vostra esigenza, i prezzi e le dimensioni variano ovviamente a seconda del materiale da voi scelto.Abbiamo scelto le pietre ma come le collochiamo??? la regola generale è quella di iniziare sempre dai sassi più grandi e posizionarli sul fronte di ogni pendenza per evitare scivolamenti durante l’inverno. Un altra regola fondamentale è quella di non appoggiare solo le pietre ma “schiacciarle” leggermente per interrarle un po’ nel terreno. Un piccolo suggerimento che vi do invece è quello di inclinarle leggermente , dal punto di vista della preparazione non inciderà ma ne gioverà il vostro risultato dal punto di vista estetico.

Terreno

La sua preparazione è fondamentale per la riuscita del vostro giardino, nel farlo dovrete tenere conto del tipo di piante che vi andrete a sistemare, solitamente le piante che vengono utilizzate sono quelle che provengono da un ambiente montano che si trovano a loro “agio” su un tipo di terreno ricco di detriti o rocce spezzetate, il substrato ideale in questo caso sarà quelloprivo di radici e riempito con un misto di ghiaia mista a terra.Il terriccio non deve essere troppo ricco ma meglio calcareo e ben setacciato.

Piante

In un giardino roccioso le piante consigliate sono gli arbusti e i sempreverdi di bosco o di brughiera,tappezzanti e fiori. Ci sono poi scelte che possono ricadere su piante annuali , biennali o perenni, le prime ovviamente hanno la durata di una sola stagione con una fioritura di solito più bella visivamente, quelle biennali fioriscono per poi chiudersi e rifiorire l’anno successivo, mentre invece quelle perenni magari non danno una bella fioritura come le altre ma richiedono anche meno manutenzione e sono meno delicate.

READ  I chiodi di garofano e le loro infinite proprietà

Riassumendo tutte le piante che possiamo trovare nelle nostre vallate si possono riproporre all’interno di un giardino roccioso , alcuni esempi? la digitale, l’alisso, la pervinca e l’erica. In generale possiamo riassumere dicendo che le migliori piante che più vi consiglieranno saranno le piante perenni, quelle aromatiche oppure quelle grasse.

Per concludere

Riassumiamo le fasi che dovrete seguire per fare un giardino roccioso di buon livello, scegliete le piante che volete metterci, in base alle piante che avrete scelto preparate il terreno per quelle specifiche piante in modo da dargli il giusto habitat, dopo aver scelto e preparato il terreno andate a piazzare sopra di esso le rocce che avrete accuratamente preso in base alle piante e al terreno che avrete adottato per il vostro giardino Zen, una volta sistemate le rocce potrete andare a piazzare le piante con alcune accortezze in modo da far sì che il vostro giardino risulti bello alla vista ma anche pratico da gestire e sia un habitat giusto e confortevole per le piante che avete scelto. Ricordate inoltre di iniziare a preparare il terreno verso inizio anno per poi avere già tutto pronto in primavera, quando fra marzo e maggio andrete a comporre il vostro giardino. Buon lavoro amici e ricordate che questa è un attività che vi dovrà dare relax e senso di pace quindi prendetevi il vostro tempo, non abbiate fretta e vedrete che il risultato sarà quello che stavate cercando.

ofertas flores mas vendidas
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •